Tuesday 18 June 2019
Parco Naviglio


Abbigliamento: consigli durante e dopo l’acquisto per una spesa consapevole e conveniente


Spesso si spende meno pensando di fare un buon affare. Non sempre è così: molte volte un acquisto oculato, che presti attenzione a determinati aspetti tecnici, si rivela più intelligente. E garantisce una maggiore durata nel tempo e una tenuta di qualità dei capi d’abbigliamento comprati. In esclusiva per i lettori ParCoNaviglio i preziosi consigli di Cristina Vigna, brillante studentessa dell’Istituto di Moda e Grafica Caterina da Siena di Milano, che inaugura oggi una sua rubrica pensata ad hoc per gli amici consumatori.

  • Guarda il cartellino: prezzo basso non significa necessariamente qualità
  • Occhio al marchio: spesso noti brand utilizzano fibre miste (cotone e acetato, triacetato o poliestere) o di scarto (la parte delle fibra meno pregiata) per ridurre i loro costi a discapito della qualità 
  • Attenzione alla provenienza: il Made in Italy è sicuramente sinonimo di maggiore qualità rispetto al Made in China
  • Leggi l’etichetta: la composizione tessile è importante per lavaggi, stirature, allergie
  • Prediligi il naturale: scegli capi di fibre naturali (cotone, lana, seta, cachemire,mohair) a quelle sintetiche (nylon, lycra, poliestere,acetato): sono meno trattate chimicamente, durano più a lungo, lasciano traspirare la pelle
  • Tocca il capo: la consistenza, la morbidezza, la sua tenacità o la sua freschezza aiutano meglio a capire se comprarlo oppure no
  • Osserva bene: controlla che non manchi un bottone, che la cerniera si chiuda, che l’orlo sia ben fatto. Sono tutti indizi della buona qualità del prodotto
  • Provalo: se un capo di lana punge è di bassa qualità, se una sciarpa di seta è morbida, liscia ed elastica hai fatto invece un’ottima scelta
  • Annusalo: un capo di buona qualità deve essere il più possibile privo di odore poiché è indice di pochi trattamenti chimici
  • Ascoltalo: un capo di qualità ti parla, dall’etichetta al contatto fisico e visivo, quindi fidati di lui
  • Trattalo bene: una volta comprato, rispetta la sua etichetta perché il giusto lavaggio garantisce il non infeltrimento, una buona asciugatura evita quel brutto ingiallimento del tessuto, il detersivo sbagliato lo rovina facendogli perdere tutte le sue caratteristiche (colore,resistenza,morbidezza,elasticità)
  • Usalo correttamente: in estate scegli capi in cotone, assorbono il sudore e lasciano traspirare la pelle, al contrario,invece, in inverno capi in pura lana permettono di mantenere costante la temperatura corporea riparando dal freddo. Per fare attività fisica scegli invece capi in lycra che essendo molto aderenti ed elasticizzati permettono ampi movimenti del corpo. Con capi in raso o seta, in quanto fibre delicate, prestate maggiore attenzione alla loro manutenzione, essendo naturalmente più delicati
  • Informa: se la tua amica ha infeltrito il maglione che tanto le piaceva, dille la prossima volta di usare un detergente neutro così da non aggredire la cheratina provocando questo spiacevole inconveniente

Aggiungi commento







© parconaviglio.com 2010 | Tutti i diritti riservati | E' vietata la riproduzione anche parziale | P.Iva 08761490153

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi nel documento seguente. Leggi documento